mercoledì 11 aprile 2018

Il Campionato. XVIII Legislatura.

Campionato, a girone unico e di sola andata, della XVIII Legislatura della Repubblica Italiana.

La cronaca:
Primo tempo.

Dopo un breve ma intenso periodo di studio a centrocampo, le quattro  formazioni, schierate sul campo col famoso modulo alla cazzo di Oronzo Pugliese il mai dimenticato mago di Turi, iscritte al nuovo Campionato, quella degli Onesti, casacca bianca appena macchiata di rosso, calzettoni verdi e pantaloncini strappati, quella dei Ghepensimi, elmo in pelle di montone con le corna, armatura medioevale, mazza chiodata, ampolla ripiena d'acqua di fonte del Po,  quella dei Ladroni, maglia azzurra con strisce orizzontali rossonere, calzettoni firmati Dolce & Gabbana, pantaloncini di velluto millerighe Visconti di Modrone, quella dei Litigiosi completamente nudi in quanto ancora non si sono messi d'accordo su cosa indossare, iniziano a fare sul serio. Al terzo minuto, profittando della confusione che regna sul quirinale di gioco, il centromediano metodista Salvini, uno che per grinta, muscoli e testardaggine ricorda il mitico Benetti, vince di forza un contrasto, sradica la palla al Di Maio, triangola col fantasista Berlusconi che gli ritorna la palla, dopo essersi pavoneggiato per un paio di minuti, come al solito  carica di un velenoso effetto. Il Salvini incuneandosi abilmente nella difesa avversaria, riceve l'assist, addomestica la palla con un perfetto stop a seguire e, dopo aver fintato prima a sinistra, poi a destra, esegue un'incredibile veronica e con una puntata pazzesca, degna del miglior Scaburri ( mitica ala della Sanremese degli anni '70 detto Piede a banana per la sua nota precisione nel tiro a rete ), sfiora di circa cento metri la porta avversaria tra le risate della difesa avversaria.
Palla in tribuna, ed eccessivo entusiasmo fuori luogo dei padani presenti che reclamano a gran voce un goal inesistente.

Spinto dalle vibranti proteste provenienti dalle tribune, l'arbitro Mattarella da Palermo, dopo aver ricorso al VAR, con pacata e vibrante insoddisfazione, decide per il si ed indica, senza indugio alcuno, il disco del centrocampo

Fico è Presidente della Camera: 1 a 0 e palla al centro.

Il primo tempo si chiude su questo risultato e si va negli spogliatoi buvette senza altre emozioni, escluso l'ilare stupore suscitato in alcune spettatrici per certe nudità ballonzolanti nell'impeto della corsa esposte da alcuni esponenti della squadra dei Litigiosi.

Dissolvenza e pausa pubblicitaria. Dopo tanta noia una giusta pausa con ballerine, balocchi e profumi.

Il cronista ne approfitta subito e lascia, momentaneamente, la postazione a causa di un impellente impegno.

A presto.

lunedì 19 giugno 2017

Figli di una vecchia canzone.

Non fossi qui sarei da un'altra parte.
Se fossi da un'altra parte non sarei qui.
Quindi sono qui o da un'altra parte?
Il concetto non mi è chiaro, l'aspetto filosofico, ammesso che vi sia, nemmeno.

Ti ricordi quella strada
eravamo io e te
e la gente che correva
e gridava insieme a noi
Tutto quel che voglio - pensavo - e' solamente amore
ed unità per noi
che meritiamo un'altra vita
più giusta e libera se vuoi...

..Figli di una vecchia canzone...


Non dimentico, come potrei.
Ciao.

giovedì 25 maggio 2017

Chablis Premier Cru.

Risultati immagini per chablis premier cruGli occhi scivolavano dalla pagina bianca alla tastiera, poi dalla tastiera alla pagina bianca e poi ancora e ancora, per un tempo che pareva infinito ed in quel tempo lo scrittore si chiese se avesse perso definitivamente la noia che gli serviva per scrivere qualcosa.
Zanzare volavano intorno, aggressive, fameliche, assetate di sangue, del suo sangue.
Il suo sangue, rosso come quello di qualunque altro, pulsante nelle vene, pronto da bere.
Una atterrò sul suo braccio sinistro e lui la schiacciò con una mossa fulminea della mano destra, poi avvicinò il braccio alla bocca e con la lingua ne leccò i resti.
Lo Chablis Premier Cru stava li, sul tavolo sopra ad un mucchio di fogli bianchi ormai invecchiati sotto al culo della bottiglia. Con una sega elettrica ne tagliò di netto il collo e si servì un bicchiere. Versò lentamente osservando con attenzione il vino che scivolava da vetro a vetro. Quando il bicchiere di cristallo fu colmo lo prese e lo scaraventò contro il muro. Questo andò in frantumi disegnando un'onda sulla parete, due surfisti australiani di passaggio subito la cavalcarono. Poi ripresero il cammino verso Santiago di Compostela, sotto le ascelle le tavole colorate, negli auricolari una verde milonga.
Il cocchiere di una carrozza trainata da dodici scoiattoli giamaicani offrì loro un passaggio, i canguri saltarono dentro. Fu subito baldoria considerando l'enorme scorta di ghiande nascosta dalla squadra di tiro sotto ai cuscini, finché da una tasca laterale spuntò l'orco cattivo che si mangiò in un sol boccone i canguri ripieni di ghiande.
Poi piovve, forte ma non troppo. A causa dell'asfalto scivoloso qualcuno decise di cambiare le gomme ma purtroppo i gommisti le avevano già tutte masticate. Allora qualcun'altro pensò di andare a Brooklyn per cercare la gomma del ponte ma gli odontotecnici erano andati a pescare.
Tutti ma proprio tutti decisero di lasciar perdere, tranne uno, quello più testardo, che lasciò perdere.

domenica 19 marzo 2017

Aduepassidalmare.. La vetrina 2.

                                                                       
                                                             Natività ( Succo d'erba '800 )
                                                                                 

Scultura lignea '700


                                                                 Pubblicità Pirelli 1937


Uomo a mollo con borsa a spalla 2017


venerdì 17 marzo 2017

Aduepassidalmare..incontri..

                                        E c'è sempre quello che parte ma dove arriva se parte..mah..
                                                                               
                                                                                   


E la vita la vita e la vita le bela le bela..


Ciao!





                                                                             

giovedì 16 marzo 2017

Aduepassidalmare..La vetrina.

Grande piatto Vietri dipinto a mano anni '30


Piatto in vetro di Murano  dipinto a smalti di Giovanni Cenedese


Beauty Case donna art deco


Dipinto su tessuto fine ottocento


Collana d'ambra anni settanta







lunedì 13 marzo 2017

Aduepassidalmare. We are and you?

Alcuni dei nostri oggetti in anteprima.

                                                Due dipinti "succo d'erba " epoca liberty.

                                                       
                                                               Collana di corallo multifilo.



                                 Borsetta anni '20 da sera con perline di vetro lavorazione artigianale.

                                       
                                           Grande vaso Ginori in porcellana anni '60

                             
                               
                                          Cappellino da bimba con scatola coeva fine ottocento